Warning: Declaration of ET_Theme_Builder_Woocommerce_Product_Variable_Placeholder::get_available_variations() should be compatible with WC_Product_Variable::get_available_variations($return = 'array') in /web/htdocs/www.maghiemaci.it/home/wp-content/themes/Divi/includes/builder/frontend-builder/theme-builder/WoocommerceProductVariablePlaceholder.php on line 8
Due parole con Margherita e Maria Serena di Maghi e Maci

Quando nasce Maghi e Maci – abbigliamento per bambini e neonati a Firenze?
Abbiamo iniziato l’attività come ditta 20 anni fa, nel 2000. Anche se già dal 1998 abbiamo iniziato a disegnare e creare i nostri primi capi

Cosa vi ha spinto ad intraprendere questa attività?
  Abbiamo cominciato un po’ per gioco, ci hanno invitate a partecipare a un mercatino estivo e abbiamo lanciato il nostro più amato prodotto: costumino da mare da bambino e bambina. Eravamo due giovani mamme e da cosa nasce cosa…

Cosa caratterizza Maghi e Maci rispetto ad altre produzioni per bambini?
Siamo delle perfezioniste e dalla progettazione alla scelta delle stoffe e del confezionamento seguiamo tutto in prima persona. Vogliamo che ogni vestito sia curato nei minimi dettagli, come da tradizione sartoriale italiana.

Come e cambiato il mondo dell’abbigliamento per bambini?
Da quando abbiamo iniziato nella nostra piccola bottega circa venti anni fa il mondo è cambiato totalmente. La sfida che ci pongono questi tempi è rimanere legati alla tradizione stilistica però abbinandola alla praticità del quotidiano.  Rispetto a qualche decennio fa il gusto del classico è andato scemando e è andato a prendere sempre più piede lo stile sportivo.

Quali sono le soddisfazioni e gli oneri della vostra professione?
Tantissime soddisfazioni sia professionali che umane. Abbiamo iniziato quasi per gioco e adesso il nostro marchio è conosciuto in tutta Italia. Vedere realizzare le proprie idee è una soddisfazione impagabile, senza contare tutte le meravigliose persone che abbiamo conosciuto in questi anni, sia clienti che collaboratrici. Tra gli aspetti negativi sicuramente lavorare troppo!